Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare

Scopri come dipingere le porte interne in pochi, semplici passaggi!

É sorprendente scoprire che verniciare porte interne è tra gli obiettivi più gettonati in ambito Restyling di casa. 

Nel gruppo Facebook Autentico Paint Italia | Mobili per passione che riunisce oltre 85.000 appassionati di recupero e restyling i post dedicati alle porte interne dipinte sono davvero molto numerosi!

Scrivendo “porte interne dipinte” non intendo decorate o colorate in modi particolari…ma intendo semplicemente porte interne rinnovate con un nuovo colore.

E questo nonostante il fatto che spesso in casa le porte sono molte!

Anche nella casa più piccola infatti le porte in genere sono minimo 3 fino a più di otto!

C’è chi ha porte impiallacciate, tamburate e chi ha porte in legno, magari nuove, ma in un colore che non piace.

C’è chi decide di rinnovare il colore delle pareti, o l’arredamento, e il precedente colore delle porte non è più in armonia.

Le motivazioni sono davvero molte, ma la soluzione è più facile di quanto si può pensare.

Si possono verniciare le porte, regalando un aspetto nuovo, con un colore differente!

Anche le porte vintage con un colore differente possono diventare moderne.

Sai che si può dipingere anche il vetro?

Le porte più lisce possono essere trasformate con l’aggiunta di cornici o con una decorazione effetto legno.

Insomma per questi elementi d’arredo, così importanti in ogni casa, le possibilità di rinnovo sono veramente molte.

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare : davvero si può fare?

Certamente! Se le tue porte sono in buono stato, cioè senza vecchia vernice che si stacca, puoi procedere alla colorazione senza dover sverniciare o carteggiare.

Se la porta è molto lisciae/o non è in legno (come accade ormai molto spesso) dopo la pulizia che vedremo tra poco il mio consiglio è di utilizzare il primer che aiuta l’adesione.

Non è una mano in più, anzi, soprattutto se le porte sono in colore scuro il primer oltre ad aiutare la successiva adesione velocizza la copertura del nuovo colore

Non fa differenza se le porte sono in legno, laminato o laccate, il procedimento non cambia e carteggiare non è mai necessario. 

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare : smontare le porte sì o no?

A te la scelta! La vernice non cola, ma è certo che lavorare in piano è meno faticoso!

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare: la preparazione

Il primo, fondamentale, passaggio, per tutti i restyling dove si va a dipingere, è la preparazione.

La superficie dev’essere perfettamente pulita e sgrassata.

PRIMA di iniziare raccomando di proteggere sia il muro che il pavimento con teli appositi, il rischio di sporcare la superficie intorno alla porta è elevato.

Il muro intorno agli stipiti va protetto per evitare di macchiarlo sia durante la pulizia che al momento della colorazione.

Per quanto riguarda la maniglia questa, se possibile, sarebbe meglio smontarla, ma con un po’ di pazienza si può anche proteggere con film plastico e scotch delicato (questo impedirà che al momento della rimozione si tolga anche il colore appena steso!) impacchettando bene la maniglie e la placca della serratura.

Si può pensare che una porta non è sottoposta a maltrattamenti come, ad esempio, una cucina. Questo è sicuramente vero, ma è ugualmente fondamentale il primo passaggio con il nostro sgrassatore professionale, concentrato, Autentico Omniclean.

Questo prodotto nasce proprio per questo lavoro. É superconcentrato, va infatti diluito 1:10 cioè una parte in 10 di acqua prima dell’uso.

Il mio consiglio è di metterlo in un contenitore con erogatore a spruzzo e di “spruzzare” sulla porta lo sgrassatore diluito e poi di passare sul bagnato una spugnetta abrasiva.

Questo passaggio permetterà di pulire a fondo e creare un reticolo di graffi che favorisce la successiva adesione del colore.

Meglio ripetere più volte il binomio spruzzo/opacizzo e poi risciacquare con un panno in microfibra immerso solo in acqua e ben strizzato, per rimuovere tutto lo sporco che il nostro potente sgrassatore ha sciolto nel passaggio precedente.

Quando l’acqua sarà pulita si può lasciare asciugare all’aria la nostra porta. Basteranno 30 minuti.

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare: pennello o rullino?

Ecco un’altra domanda molto gettonata.

La risposta però è sempre individuale…e dipende anche dal risultato finale che si desidera.

Chi vuole un effetto rustico, opaco o magari in stile shabby di solito preferisce il pennello, meglio se con setole un po’ rigide e naturali, in questo modo le nostre Chalk Paint resteranno materiche e irregolari.

Per chi preferisce invece un effetto più moderno, liscio e laccato è invece consigliabile l’utilizzo del rullino in spugna ad alta densità. E per maggiore omogeneità consiglio di passare (in modo leggero, come per spolverare) la carta abrasiva grana 240/320 tra una mano e l’altra, prima di dipingere con la mano successiva.

Raccomando di rimuovere la polvere prodotta passando un panno umido!

In questo modo la superficie diventerà liscia come seta.

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare: quanto tempo ci vuole?

Per la colorazione delle porte posso garantire che la fase più lunga è la prepazione! Una volta completato questo passaggio vernicare la porta sarà veloce, soprattutto se si dipinge con il rullino. 

Per una buona copertura potranno essere necessarie due o tre mani di colore, soprattutto se si sceglie il rullino che per sua natura lascia uno strato davvero sottile di colore (più mani non significano maggiore consumo di vernice). .

Il rullino permette inoltre di impiegare veramente poco tempo e poca fatica. Consiglio in tutti i casi di tenere a portata di mano un pennello piccolo per tutti quei piccoli angoli irraggiungibili dal rullino: pensiamo agli stipiti o piccole fessure.

Tra una mano e l’altra consiglio di attendere 24 ore, la vernice al tatto sarà asciutta molto prima, diciamo dopo 60 minuti, ma il tempo di asciugatura corretto è fondamentale per un ottimo risultato.

Stendere diverse mani in un tempo ristretto può compromettere la tenuta immediata e la durata nel tempo.

Quindi 2/3 mani a distanza di 24 ore è quanto raccomando. La prima mano appena la superficie è asciutta dopo la pulizia e poi le mani successive.

Entro pochi giorni la porta sarà nuova!

Quando la copertura completa è stata ottenuta è importante calcolare un paio di settimane nelle quali la porta è in fase di asciugatura profonda. La vernice infatti deve polimerizzare completamente anche in profondità.

In questa fase non c’è nulla da fare, salvo evitare urti violenti.

Dopo circa 15 giorni l’indurimento sarà completo e si potrà trattare la porta come qualsiasi porta laccata: quindi evitare danni con oggetti appuntiti o botte troppo forti.

Tenete presente che in ogni caso i passaggi fatti una volta possono essere ripetuti in caso di piccoli danneggiamenti riportando la superficie come appena dipinta.

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare: quale vernice utilizzare?

La gamma Autentico Paint ti offre diverse alternative per dipingere le tue porte interne, sempre senza che sia necessario carteggiare. 

Con Autentico Vintage hai una chalk paint pura, massima adesione su tutti i materiali, poi necessita sempre di una protezione finale. Vernice gesso densa, materica, perfetta per effetti shabby, aspetto finale gessoso. 

Il nostro prodotto più amato è Autentico Versante la vernice gesso tutto in uno, contiene al suo interno la protezione finale ed anche il filtro UV, cosa che garantisce che ogni colore (soprattutto bianchi e colori chiari) restino invariati nel tempo, e il filtro per il controllo dell’umidità, perfetto in tutti gli ambienti umidi come bagni, taverne, garage, etc.

Disponibile con aspetto finale Versante Matt-Opaco, buona adesione su molti materiali, aspetto finale gessoso. Totalmente opaca.

Autentico Versante Eggshell-Satinata consigliato il primer su materiali molto lisci, aspetto finale liscio e satinato. 

Come dipingere le porte interne di casa senza carteggiare: quanta vernice serve?

Il calcolo della quantità necessaria di colore è sempre arbitrario, dipende infatti da quanto è scuro il colore di partenza, da quale colore si desidera alla fine e dalla manualità di chi dipinge! 

Indicativamente per 1 porta standard (larga 80 cm e alta 210 cm, compresa di stipiti normali) servirà circa 700 ml / 1 litro di colore. Ecco perchè abbiamo creato proprio un KIT PORTE con tutto quello che serve per dipingere una porta interna con 1 litro di colore. Tutti i colori sono comunque disponibili anche nel formato maxi 2.5 litri, quando ti lancerai nel recupero di tutte le tue porte interne non potrai più farne a meno

Una cliente ci ha raccontato che il falegname venuto a casa per altri lavori non voleva credere che lei stessa avesse dipinto le porte!

Ecco cosa succede quando ci si affida a ottimi consigli e ottimi prodotti! 

Vieni nel gruppo Facebook per vedere tutti i post con PORTE COME NUOVE

Puoi leggere i post di chi ha dipinto le porte e tutta la casa con le nostre vernici!

Siamo già oltre 85.000, vieni anche tu.

Hai bisogno di risposte? Scrivi al canale assistenza su WhatsApp (rispondiamo in orario apertura negozio) al numero 331.68.24.360

SCARICA ADESSO la mia guida con i semplici passaggi per Ricolorare i tuoi mobili, CLICCA QUI 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.