Ci sono mobili che nell’immaginario sono legati al passato. Uno di questi è la vecchia credenza, quel mobile Vintage spesso presente in casa dei nonni, un unico pezzo o diviso con base e alzata dalle linee rigorose. Per chi è fortunato di averne una in eredità, o di trovare un pezzo in buone condizioni, ecco qualche suggerimento per “traghettarlo” nel 21 secolo!  Naturalmente si può anche scegliere di rispettare l’età e riproporre una colorazione classica, ma qui amiamo i colori perciò oggi parliamo di soluzioni di restyling più creative. Restyling di una credenza vintage anni 50: la preparazione Più spesso di quello che vorrei questi mobili arrivano in condizioni pietose. Parti rovinatissime o mancanti. Danni allo schienale, alle ante o ai ripiani. Ovviamente tutti i danni vanno sistemati prima di iniziare a dipingere. Le parti troppo danneggiate andranno sostituite. Per i ripiani di solito non c’è difficoltà. Per lo schienale è necessario rimuovere il pezzo precedente (a volte è incollato o “graffettato” fare sempre attenzione) prendere bene le misure e chiedere in un brico center o al falegname di tagliare a misura un pezzo nuovo. Per danni all’impiallaccio si può intervenire rimuovendo tutte le parti in distaccamento e poi si stucca, meglio se con stucco apposito bicomponente come BISTUK per ricreare una superficie regolare. Questo stucco una volta indurito diventa molto resistente, perciò è perfetto anche per ricreare piedini o zone ampie. Se invece il mobile è in buono stato si può passare direttamente alla pulizia. A questo punto la credenza va pulita e sgrassata in ogni sua parte. Per questa operazione è importante l’uso dello sgrassatore specifico come TUTTO PULITO. É fortemente concentrato, prima dell’uso va diluito 1:10 cioè una parte in 10 di acqua. Consiglio di mettere il liquido diluito in un contenitore dotato di erogatore a spruzzo. Spruzzare quindi il liquido sgrassante su tutta la superficie e, sul bagnato, passare ripetutamente EVITANDO di insistere troppo, la spugnetta abrasiva. In questa fase NON dobbiamo sverniciare ma solo sgrassare a fondo! Si passa bene ogni punto, per pulire accuratamente anche tutte le parti nascoste. Si sciacqua con acqua pulita e si ripete una seconda volta, o più volte fino a che non è tutta pulita Consiglio di sciacquare nuovamente con acqua pulita ed un panno in microfibra (o comunque un panno che non rilasci pelucchi) fino a che l’acqua non è perfettamente chiara e pulita. Rinnovare vecchie credenze: fondo si o no? La risposta a questa domanda dipende dalle condizioni del mobile Se si tratta di una credenza in legno dove vuoi mantenere delle parti con venatura a vista non serve il primer, anzi, ti servirà un prodotto fantastico come Legno Venature Se invece vuoi dipingere con effetto shabby o provenzale potrai usare la nostra chalk paint shabby (ricorda che dovrai per forza stendere una protezione finale) Se vuoi un effetto pieno puoi scegliere uno dei colori della linea SETA dove la protezione finale è già dentro al colore Se si tratta di una credenza malconcia, magari che hai stuccato o con parti ricostruite il mio consiglio è di stendere una mano di FONDO dopo la pulizia Restyling di un mobile “mettitutto” vintage: la colorazione una volta seguiti i passaggi indicati sopra arriva il momento di dipingere! si apre il barattolo e si mescola bene il contenuto, in questo modo si amalgamano i vari componenti delle vernici gesso, essendo naturali può capitare che si separino si stende il primo strato di colore in modo omogeneo e sottile, senza ripassare troppo sulle parti appena dipinte poi si lascia asciugare la seconda mano si darà dopo circa 4/6 ore dalla precedente possono essere necessarie due o tre mani di colore per coprire il colore d’origine Verniciare una vecchia credenza: la protezione se la vernice utilizzata è della linea SETA non serve ulteriore protezione se la vernice scelta è la chalk paint Shabby si deve proteggere con protezione finale trasparente oppure, se l’oggetto sarà tenuto in casa, anche con due mani di cera neutra o una mano di cera neutra e una di cera colorata Trasformazione credenza retrò: la decorazione Per cambiare totalmente aspetto niente è meglio che regalare una decorazione ai tuoi mobili o oggetti, da anonimi diventeranno davvero unici! puoi scegliere di decorare con uno stencil puoi creare e applicare fregi 3d in resina puoi creare un effetto materico per mobili e oggetti dentro casa puoi decorare con trasferibili decorativi disponibili in mille soggetti Ecco cosa ti serve per dare nuova vita alla tua credenza old style: il nostro insuperabile sgrassatore professionale TUTTO PULITO. se necessario per il tuo progetto utilizza il nostro FONDO per il colore ricorda: se scegli la chalk paint shabby puoi evitare il primer ma dovrai sempre utilizzare una protezione finale se scegli un colore della linea SETA il fondo è raccomandato (dipende dal tipo di superficie e dall’utilizzo) e la protezione finale è già dentro al colore per la stesura dei prodotti consiglio un pennello con setole sintetiche fini o il rullino Hai domande sui prodotti I Colori di Lucia o sui procedimenti necessari per il tuo progetto? Affidati alla nostra assistenza gratuita attraverso il canale WhatsApp! Scrivi le tue domande al numero 3316824360 e ti risponderemo con i nostri consigli.